LINK  

   

Ricette Marocchine  

   

Miglior Video  

   

Sport News  

   

Bellezza Araba  

   
   

   

   

Marocco: il settore infrastrutture crea lavoro

Dettagli

Il settore infrastrutture in Marocco crea lavoro grazie ad una crescita continua nel corso degli ultimi anni. Modernizzazione e sviluppo di nuove aree turistiche ha funzionato (e continua a funzionare) come causa e conseguenza insieme di tutto il settore infrastrutturale. Le infrastrutture nel loro insieme hanno dato vita ad un giro di affari che nell’ultimo quinquennio ha di molto superato i 500 milioni di euro con enorme spazio agli appalti stranieri.

Il tutto ha creato una percentuale di crescita vicina al 10% con la creazione di quasi un milione di nuovi posti di lavoro. E da qui al 2020 sono previsti oltre 10 miliardi di euro di investimenti.

Molti progetti
Sono tantissimi i progetti infrastrutturali realizzati e in fase di realizzazione come quelli che, entro la fine di questo 2016, faranno del Marocco il primo paese africano ad avere linee ferroviarie ad alta velocità che ha visto investimenti francesi in prima linea.

 

Ma positivi impatti economici e occupazionali arrivano anche dal settore delle infrastrutture stradali con la realizzazione di alcune autostrade come la Agadir-Guelmime o il tratto Fes-Oujda che ha visto all’opera la ditta italiana SMC GIE. Progetti che cambieranno o hanno già cambiato anche i servizi legati alla logistica.

Settore energia
Quando si parla di infrastrutture non si può non menzionare anche il settore dell’energia, bacino di investimenti stranieri e di occupazione. Moltissimi gli investimenti nel settore dell’energia da fonti rinnovabili che, nel complesso ha coinvolto una cifra superiore ai dieci miliardi di dollari grazie a sinergie pubbliche e private. E anche qui il Marocco si è dimostrato un paese dalla fortissima attrattiva di capitali stranieri. Frte sviluppo anche per l’energia eolica, settore in cui, entro il 2020, il paese vuole installare qualcosa come 2000 MW.

La modernizzazione delle infrastrutture di base è quello che sta creando maggiori opportunità di lavoro. Si parla infatti dei molti progetti di risanamento urbano per città come Casablanca, Marrakech e Essaouira. Quasi dieci milioni di euro di investimenti per lavori legati alle reti elettriche, ai servizi di acqua potabile e risanamenti vari. Ovvio che siano moltissime le professionalità di cui ancora ci sarà bisogno.

Ingegneri idraulici
Forse tra le figure professionali più richieste, vista la crescita di progetti e realizzazioni atte a venire incontro al sempre maggiore fabbisogno di acqua del paese. Il Piano Nazionale dell’Acqua, tra le altre cose, ha progettato la costruzione di 59 dighe con investimenti complessivi di quasi 1,5 miliardi di euro. In tale Piano rientra anche quello che il governo marocchino ha chiamato “autostrada dell’acqua” che dovrebbe estendersi, alla fine, per circa 500 chilometri collegando alcune delle zone più ricche del paese con quelle più carenti dal punto di vista dell’acqua

 

Porto di Tangeri
Anche la logistica portuale sta cambiando profondamente la sua fisionomia e la portata economica ed occupazionale. Dopo la costruzione del porto di Tangeri, da tutti considerata una vera eccellenza, il Marocco ha in cantiere nuovi progetti e investimenti per circa 600 milioni di euro entro il 2018 per ammodernare l’intero sistema portuale del paese. Il tutto per venire incontro sia alle nuove esigenze di rapporti commerciali sia allo sviluppo turistico che coinvolge il paese.

 fonte:lavorareallestero.

Joomla SEF URLs by Artio
   

Moschee Marocco

   

Olive Marocchine

   

Matrimonio Marocchino

   

Saloni Marocchini

   

Spezie Marocchine

   

Photo Hijab

   

L'henné

   

Moschee Marocco (2)

   

Cerca  

   
 
 
   

Sponsor  

   

Ultimi Video  

   

Video Maroc  

   

Curiosità

   

Economia

   

Cronaca

   
© Dima Bladi 2013 - 2017

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo